venerdì 28 marzo 2014

Certo che ci vuole proprio un bel coraggio, per non usare altri termini.


Pubblichiamo il contenuto del volantino elettorale che la coppia Alparone e Bogani ha distribuito con i soldi dei cittadini. Sul contenuto non abbiamo dubbi il documento è originale sia nel linguaggio che nelle bugie che ovviamente da qui al giorno del consiglio comunale andremo a chiarire e a documentare. 
Come al solito non fanno nessun riferimento al valore degli immobili e ad altri aspetti determinanti per ottenere il valore finale.
E' l'occasione inoltre per ospitare le prese di posizione delle forze politiche dei movimenti e dei cittadini.

Paderno Dugnano, 25/03/2014
Prot. N. 15410

Gentile Famiglia,

dalle prossime settimane giungerà nelle vostre case una nuova proposta da parte dell’Amministrazione Comunale per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà. Una proposta “nuova” sia per chi negli anni passati l’aveva ricevuta e poi non ha aderito, sia per coloro a cui non è stata ancora formulata alcuna stima.

Sin dall’inizio del nostro mandato (giugno 2009) abbiamo lavorato per dare a tutti i cittadini la possibilità di riscattare la piena proprietà della casa che vi era stata negata dal 1999. Tutte le proposte sono state sempre e costantemente formulate tenendo conto delle normative vigenti.

Nel corso del primo anno di mandato, infatti siamo riusciti a calcolare proposte economicamente vantaggiose. A fine 2010 è intervenuto il definitivo parere della Coste dei Conti a sezioni riunite che ha costretto l’Amministrazione a rivedere le procedure nel rispetto della sentenza.

Siamo consapevoli che da questi nuovi criteri è scaturito un consistente aumento rispetto alle stime degli anni precedenti rendendo i costi per la trasformazione di diritto di superficie in diritto di proprietà non più accessibili per la stragrande maggioranza delle famiglie.
L’Amministrazione comunale ha proseguito, pur non condividendo i nuovi criteri, a inviare le proposte con l’intento comunque di dare, a chi aveva la necessità di esercitare il riscatto della propria casa.
Fortunatamente  anche il Governo nel dicembre 2013 si è reso conto che i Comuni non potevano fare proposte economicamente accoglibili dai cittadini ed ha introdotto nella Legge di Stabilità 2014 la possibilità per gli Enti Locali di scontare il valore di partenza delle stime. Un’opportunità che noi abbiamo subito accolto adottando la percentuale massima consentita, il 50%, e che proporremo all’approvazione del  Consiglio Comunale entro la prima decade di aprile.  Un abbattimento considerevole che avrete modo di verificare con le stime che vi arriveranno a breve.
Per chi ha aderito negli anni 2011-2012-2013, chiederemo alla Corte dei Conti di indicarci le modalità normative per consentirci di rimborsarvi la differenza rispetto alla nuova potenziale stima facendoci garanti del principio di equità tra cittadini.
Siamo davvero felici di poter riprendere un cammino che vi permetterà di poter  definitivamente diventare proprietari di casa vostra a cifre ridotte dal 30 al 50% rispetto a quelle che dal 2010 al 2013 siamo stati costretti a proporvi. In questi anni tante e tante volte abbiamo dovuto spiegare che la norma non ci permetteva di fare altro e questa legge lo dimostra: non a parole ma con proposte concrete.
Vi ringraziamo per l’attenzione e la comprensione perché abbiamo sempre lavorato in un’unica direzione: fare il bene delle famiglie padernesi.

Siamo sempre a vostra disposizione per darvi tutti i chiarimenti dio cui potrete aver bisogno.  



Prime prese di posizione e commenti.

"E' inaccettabile che Sindaco e Vicesindaco, mentre la materia deve approdare lunedì prossimo in Commissione Territorio e in aprile essere posta all'ordine del giorno del Consiglio Comunale, diano per approvata ai cittadini una decisione che dobbiamo ancora discutere - commenta il Consigliere Capogruppo di PdCI-PRC, Mauro Anelli -. Questa lettera è offensiva per noi Consiglieri perché di fatto nega il nostro ruolo e la nostra funzione dimostrando ancora una volta quale concezione della democrazia e delle istituzioni elettive abbiano questi amministratori".
Fonte: Padernoforum.blogspot.it


A presto Cara Terra Mia

1 commento:

  1. Taccone Pasquale29 marzo 2014 01:55

    Semplicemente alluninante.Il comitato CARATERRAMIA ,il Partito Democratico e le altre forze di sinistra chi con poco chi con piu' presenza e lavoro avevano ragione.Pensate al buco nel prossimo bilancio.Con quei soldi che avevano arruffato i nostri ammministratori comunali hanno comprato le scrivanie e le poltrone per la futura ala in costruzione del Comune,Fuorilegge?.Adesso chi rivuole i soldi indietro deve fare causa ed attendere la Corte dei Conti e che in cassa Comunale ci siano i soldi.Minimo passeranno 6-7 anni.Chiedo che il comitato non lasci indietro coloro che devono rientrare dei soldi pagati in piu'.Alla prossima riunione e/o Consiglio Comunale non deve mancare la nostra presenza contestatoria e forte.Taccone Pasquale

    RispondiElimina